UNEP nomina Massimo Bottura Goodwill Ambassador

Il Programma delle Nazioni Unite per l’Ambiente (UNEP) ha nominato Massimo Bottura, Chef dell’Osteria Francescana (Modena) come nuovo ambasciatore di buona volontà per intensificare la lotta contro la perdita e lo spreco alimentare.

Massimo Bottura è imprenditore noto per il suo impegno nella lotta allo spreco alimentare e all’isolamento sociale, uno dei principali obiettivi della sua organizzazione no profit, Food for Soul che ha fondato con la moglie Lara Gilmore. Durante il confinamento in Italia, la sua famiglia ha prodotto un cooking show su Instagram chiamato Kitchen Quarantine, che ha incoraggiato le persone a vedere il potenziale invisibile di ogni ingrediente.

“Se possiamo utilizzare tutti gli ingredienti al loro pieno potenziale, ridurremo la quantità di rifiuti che generiamo e renderemo i nostri acquisti più ponderati”, ha detto Bottura.

Come giustamente ci ricorda, dobbiamo ora mettere in discussione l’origine del nostro cibo, adottando misure per preservare le culture e le tecniche ancestrali che possono aiutarci a non ripetere le pratiche e i comportamenti di consumo che stanno causando i problemi del nostro attuale sistema alimentare. Egli aggiunge che l’atto di cucinare – così come l’atto di alimentazione – deve essere una scelta etica, non solo una questione di gusto.

“Non c’è spazio per lo spreco e lo spreco di cibo, soprattutto perché milioni di persone in tutto il mondo hanno fame”, ha dichiarato Inger Andersen, direttore esecutivo dell’UNEP. “La pandemia è un campanello d’allarme che ci ricorda l’urgente necessità di trasformare il nostro rapporto con la natura e, in particolare, di ripensare il modo in cui produciamo e consumiamo il cibo. Sono lieto che Massimo Bottura, che sta già facendo la differenza con i suoi Refettorios, collabori con l’UNEP per contribuire a realizzare un cambiamento reale”.

Massimo Bottura vuole incoraggiare la società a sprecare meno mettendo il valore del cibo, il suo legame con la cultura, l’emozione e l’innovazione al centro delle nostre abitudini alimentari.

La Giornata Internazionale per la Sensibilizzazione allo Spreco Alimentare e allo Spreco mira a sensibilizzare ed educare il maggior numero possibile di persone su questo tema. Facendo semplici passi nella cucina, nella preparazione e nella conservazione del cibo, tutti possiamo fare la differenza non solo a casa ma intorno a noi. Siamo tutti singoli attori per creare un futuro più sostenibile e non dobbiamo dimenticare la nostra responsabilità verso il pianeta e l’umanità.