Locanda Margon accoglie lo chef Edoardo Fumagalli

Edoardo Fumagalli diviene Executive Chef di Locanda Margon.

Da luglio 2019 Edoardo Fumagalli è Executive Chef di Locanda Margon, situato alle porte di Trento vicino a Villa Margon, lo splendido complesso cinquecentesco da cui prende il proprio nome e sede di rappresentanza del Gruppo Lunelli.
Il giovane chef classe 1989 offre un’esperienza gastronomica che parte da solide basi tecniche e da una profonda conoscenza della materia prima, in particolare di montagna, ma si caratterizza per creatività e contemporaneità. Importante nella sua cucina il rispetto dell’ingrediente, che risulta in una “semplice complessità”.

Edoardo Fumagalli: giovane e preparato

Edoardo Fumagalli vanta un importante curriculum internazionale che, partendo dal Marchesino di Milano, spazia in grandi cucine come quella del Taillevent di Parigi e di Daniel a New York, per poi approdare alla Locanda del Notaio di Pellio Intelvi, località montana in provincia di Como. Queste esperienze gli hanno permesso di costruirsi solide basi, permettendogli ora di esprimere con libertà il suo concetto molto personale. Il suo approccio alla cucina si sviluppa partendo da tre punti fermi: ingredienti, tecnica e libertà di esecuzione, i quali, insieme alla sua profonda dedizione, gli hanno permesso di conquistare il titolo di “miglior chef emergente d’Italia” 2017 alla San Pellegrino Young Chef.
Ogni anno, sfruttando i periodi di chiusura del ristorante, lo chef continua il suo percorso di conoscenza andando a collaborare con importanti colleghi come Paolo Casagrande del Lasarte di Barcellona, Philippe Mille di Les Crayeres di Reims, Enrico Crippa del Piazza Duomo di Alba e Antony Genovese del Pagliaccio di Roma.

Il suo motto? Eccolo: “La fantasia è come la marmellata, bisogna che sia spalmata su una solida fetta di pane.”